Mai no si taisi, mai no si lèisi!

“Fino a quando non ci si fa male, fino a quando non ci si scontra su alcune cose di vita quotidiana per una verifica di se stessi, non si conosce a fondo la dinamica individuale e relazionale. Il confronto duro e litigioso, il contrasto messo in evidenza nel tessuto comune, dove ognuno, anche amaramente, deve constatare di dover qualcosa di proprio a favore dell'altro, giova sempre a conoscere i propri limiti e le proprie risorse”.
Un analisi del territorio
Sarà necessario svolgere un iniziale intervento di analisi della domanda e valutazione dei bisogni attraverso gli strumenti tipici della psicologia sociale e di comunità nel quartiere Peep Est della città di Udine. Conoscere il territorio al quale offrire una nuova opportunità e dialogare con gate keepers ed esperti del luogo, è di fondamentale importanza per la strutturazione di una progettualità dialogica e utile per la pianificazione delle successive fasi.
La promozione della salute
In seguito, grazie agli elementi emersi ed emergenti si potrà attivare un centro di ascolto e di cambiamento dedicato al mondo maschile, attivo per circa una giornata alla settimana.
La prevenzione psico-sociale
Parallelamente verranno ipotizzate ed attivate attività di promozione della salute e prevenzione del disagio con concrete ricadute sul territorio come interventi di comunità mediante giornate informative, approfondimenti e seminari condotti da esperti e peer educators.
La tecnologia come alleato
L’implementazione tecnologica e l’uso del digitale saranno parte integrante della progettualità: accanto ad uno spazio fisico e reale sarà offerto un spazio virtuale dove soddisfare dubbi e curiosità, tenersi aggiornati, scambiarsi opinioni e contattare gli operatori dell’associazione.
Durata del progetto
Per effettuare adeguatamente tutti i passaggi di analisi delle esigenze della comunità locale ed attivazione dell’intervento è necessario circa un anno di tempo. I tempi di svolgimento richiederanno uno spazio c\o il Centro di via Zilli di una giornata alla settimana, preferibilmente il lunedì, mentre gli interventi sul territorio verranno appunto svolti all’esterno della struttura.
Cronoprogramma
: